IDI SANITA’, ANMIRS: “NON FACCIAMO SPEZZATINI, IL POLO VA VENDUTO UNITO”

idi“No alla vendita separata del Gruppo Idi Sanità”. Sono le prime parole espresse in una nota dal segretario nazionale dell’Associazione nazionale medici Istituti Religiosi (ANMIRS) Donato Menichella, a seguito dell’incontro con il Direttore Centrale Risorse Umane, Sergio Felici, chiamato a spiegare il percorso del Polo a seguito della pubblicazione del bando per la vendita del Gruppo. “Esprimiamo piena soddisfazione – prosegue Menichella – per l’impegno aziendale in termini di stipendi e mantenimento dei livelli occupazionali. La gestione commissariale ha fatto un ottimo lavoro ragionando sul medio e sul lungo periodo. Auspichiamo, quindi, che si possa continuare a camminare in questa direzione e per poterlo fare, bisogna scongiurare la vendita frammentata del gruppo. No, agli spezzatini, si alla continuità con la gestione commissariale”. “Inoltre – conclude il segretario – deve essere soprattutto evitata la vendita a speculatori che comporterebbe la perdita della natura no profit dell’azienda, ma soprattutto della liquidazione dei titoli e dei servizi del personale medico che li ha acquisiti attraverso regolari requisiti concorsuali”.